L’osservazione dei Pianeti

Attraverso telescopi adatti, potrai vedere con i tuoi occhi gli anelli di Saturno, i satelliti di Giove, e altri dettagli sui Pianeti del Sistema Solare.

Ti sei mai accorto che alcune “stelle” sembrano muoversi, col passare dei giorni o dei mesi, rispetto alle altre stelle del cielo?

Di questa particolarità se ne accorsero molto presto i nostri antenati. Gli antichi Greci, chiamavano questi astri Pianeti che significava “stelle erranti”.

I Pianeti del Sistema Solare sono dei corpi celesti con dimensioni, distanze e composizioni differenti tra loro ma orbitano tutti quanti intorno al Sole.

I Pianeti del Sistema Solare sono 7 ma prima dell’avvento del telescopio se ne conoscevano solamente 5, i più luminosi e quindi più facilmente visibili ad occhio nudo.

Dal punto di vista osservativo ogni pianeta ha delle particolarità e possono essere usate tecniche differenti per la buona osservazione di ognuno.

Di seguito 4 accorgimenti che in linea generale sono validi per l’osservazione dei Pianeti a prescindere dalle loro specificità.


4 BUONE ABITUDINI PER UNA EFFICACE VISIONE DEI PIANETI:

1 Osservare in notti con bassa turbolenza atmosferica. Come e forse più della Luna, questo tipo di osservazione è tanto più soddisfacente quanto più l’atmosfera è calma.

2 Evitare di far traballare il telescopio. Il telescopio deve essere su un sostegno stabile poichè i Pianeti sono oggetti piccoli anche a forti ingrandimenti e se l’immagine traballa è quasi impossibile percepire i finissimi dettagli disegnati sulla loro superficie.

3 Possibilmente osservare i Pianeti quando sono al meridiano : linea immaginaria sulla volta celeste che coincide con il SUD. Questa regola è generalmente valida per qualsiasi corpo celeste, i Pianeti mostrano meglio i loro dettagli quando durante il loro tragitto notturno si trovano nel punto più alto rispetto all’orizzonte, possibilmente al meridiano. Si riduce così la turbolenza atmosferica.

4 A seconda dei Pianeti possono essere utilizzati dei filtri colorati per esaltarene alcuni dettagli. Spesso però mentre alcuni dettagli vengono messi in risalto, altri si noteranno meno. Può valere la pena utilizzare più filtri sullo stesso soggetto al fine di rivelarne i diversi aspetti.

SE VUOI PRENOTARE O RICEVERE INFORMAZIONI SUL PROSSIMO EVENTO NEL QUALE SARA’ POSSIBILE OSSERVARE I PIANETI CLICCA QUI